NEWS | Pubblicazioni

Il Videocitofono, da oggetto comune a strumento domotico sociale

C'era una volta il citofono per suonare alla porta, aprire e farsi aprire

Building Automation e Conto Termico: le novità dell'autunno

Approfondimenti sulle detrazioni fiscali per la Building Automation e sul Conto Termico

Gas: La sicurezza prima di tutto

Anche nel 2016 si è parlato di fughe di gas, esplosioni, ustioni e purtroppo, in alcuni casi, di morti; è facile, purtroppo, fare una sommaria ricerca in internet e trovare subito notizie di cronaca a riguardo.

PROTEGGIAMOCI DAI COLPI DI FULMINE

con l’SPD, dispositivo di protezione contro le sovratensioni.

ECOBONUS 2016 PER LA DOMOTICA: ECCO COME FUNZIONA

Dalla Legge di Stabilità (Legge 208 del 28.12.2015) arrivano buone notizie per il settore dell’impiantistica elettrica e per chi vuole avere una casa più confortevole, sicura ed eciente dal punto di vista energetico.

IMPIANTI, CUORE DELL’EDIFICIO MODERNO

Gli impianti? Sono il vero cuore dell’edificio, il nucleo di una casa efficiente, affidabile e sicura. E se gli impianti che la servono sono moderni, tutta l’abitazione ne beneficia. Pensiamo per esempio all’importanza dell’impianto elettrico in un edificio residenziale: un impianto a regola d’arte assicura la casa contro incidenti domestici e infortuni che possono essere anche di grave entità. Oltre a garantire le attività quotidiane della casa, come accendere una lampadina o far funzionare un elettrodomestico, tuttavia, l’impianto elettrico può anche configurarsi come un vero e proprio plus in termini di comfort ed efficienza energetica. 

L’efficienza energetica? Non è un miraggio, grazie all’impianto elettrico domotico

40% di riduzione di emissioni, 27% di produzione da fonte rinnovabile, 27% di efficienza energetica: questi gli obiettivi ambientali europei fissati al 2030 che l’Italia ha sposato, mettendoli tra le priorità della politica energetica nazionale. Lo sforzo è quello di sostenere progetti ed incoraggiare iniziative volte a raggiungere questi target; in quest’ambito rientra la possibilità – attualmente in fase di studio da parte del Governo - di confermare il credito di imposta del 65% per gli interventi di risparmio energetico e il bonus fiscale del 50% per le ristrutturazioni abitative semplici.