NEWS | News

Le novità per l’Eco Bonus previste con la Legge di Stabilità 2018

La Legge di Stabilità 2018 – art. 1, comma 3 lett. a) L. 205/2017, in GURI 302 del 29.12.2017 SO n. 62 - prevede la proroga al 31 dicembre 2018 delle agevolazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici (c.d. eco-bonus).

Tra questi ricordiamo che vi sono gli interventi cosiddetti di building automation, previsti con la legge di stabilità 2016 (art. 1, comma 88 L. 208/2015) ossia quelli aventi ad oggetto l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative, che potranno quindi continuare a beneficiare di una detrazione fiscale del 65%.

Le principali novità introdotte con la legge di stabilità 2018 alla disciplina agevolativa per interventi di efficienza energetica di cui all’art. 14 del DL n. 63/2013, riguardano:

- la riduzione, dal 65% al 50%, della misura della detrazione spettante per gli interventi di: acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a compensazione con efficienza pari alla classe A, mentre viene esclusa la detrazione per i predetti impianti di climatizzazione con efficienza energetica di classe inferiore. Viceversa, tale agevolazione spetta, nella misura del 65%, per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, o per le spese sostenute all’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione;

- l’introduzione di una agevolazione per gli interventi di acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, nella misura del 65%, fino a un valore massimo della detrazione di 100 mila euro. L’agevolazione spetta per le spese sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018 e consentono di ottenere un risparmio di energia primaria (PES) pari almeno al 20%;

- l’inserimento di una nuova detrazione per le spese sostenute nell’anno 2018 per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nella misura del 50%, fino ad un valore massimo della detrazione di 30 mila euro;

- la cedibilità del credito spettante per le spese effettuate per tutti gli interventi di efficienza energetica, in precedenza limitata soltanto alle spese sostenute sulle singole unità immobiliari;

- una detrazione aggiuntiva per le spese relative agli interventi su parti comuni di edifici condominiali, ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3, finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica, nella misura, dell’80% o dell’85%, qualora tali interventi consentano, rispettivamente, il passaggio ad una o due classe di rischio inferiori. La detrazione si applica su un ammontare delle spese non superiore a 136 mila euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari di ciascun edificio ed è ripartita in dieci quote annuali di pari importo;

- l’attribuzione alI’ENEA dell’onere del controllo sulla sussistenza dei requisiti per beneficiare dell’agevolazioni in materia di efficienza energetica;

- la possibilità di utilizzo delle detrazioni spettanti per tutti gli interventi di riqualificazione energetica anche da parte degli istituti autonomi per le case popolari (IACP); prima dell’intervento della Legge di bilancio a tali istituti spettavano solo le detrazioni per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali. Le stesse detrazioni possono essere utilizzate dagli enti aventi le stesse finalità sociali degli IACP;

- i requisiti tecnici che devono soddisfare gli interventi che beneficiano delle agevolazioni, compresi i massimali di costo specifici per singola tipologia di intervento, nonché le procedure e le modalità di esecuzione di controlli a campione da definirsi con successivi decreti interministeriali, da emanarsi entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della Legge di bilancio.

Fonte: ANIE

 

I capitolati diventano a livelli: la nuova versione della scheda IE 109

La Commissione Capitolati Tecnici ha aggiornato, in occasione dell’ultimo incontro, la scheda IE 109, presente sin dalle prime fasi di sviluppo del Capitolato ANIE – ITACA, ed inizialmente dedicata all’impianto elettrico per unità abitativa. Grazie al recente aggiornamento l’attuale versione della scheda, oltre alla nuova denominazione “Ambienti residenziali – Impianti a livelli”, supera l’elencazione delle prescrizioni generali per gli impianti elettrici di unità immobiliari ad uso residenziale, andando invece a fornire criteri di scelta delle dotazioni per la protezione e la fruibilità degli impianti elettrici in ambienti residenziali in funzione delle esigenze del committente.

La struttura della scheda è stata dunque adattata per conformare la consueta metodologia checkbox, ampiamente consolidata all’interno del Capitolato, ai tre livelli prestazionali e di fruibilità della parte 3, capitolo 37, della Norma CEI 64-8, ovvero:

Livello 1: livello base o minimoLivello 2: livello standard, per unità immobiliari con una maggiore fruibilità degli impianti, tenuto anche conto delle altre dotazioni impiantistiche presenti.Livello 3: livello domotico, per unità immobiliari con dotazioni impiantistiche ampie ed innovative (domotica).

Attraverso le apposite tabelle sarà possibile per il progettista o installatore indicare le dotazioni e il dimensionamento dell’impianto secondo i livelli, garantendo quindi, rispetto alla precedente versione della scheda, una adeguata visibilità anche ai livello 2 e 3 che, oltre ad un ulteriore aumento delle dotazioni, introducono la domotica a beneficio del risparmio energetico all’interno dell’abitazione. La nuova versione della scheda si allinea inoltre alla campagna di comunicazione Impianti a Livelli, nata nel 2011 con l’obiettivo di far comprendere le regole di progettazione e realizzazione degli impianti elettrici in ambito residenziale e le loro potenzialità in termini di flessibilità, confort e sicurezza. Parte della campagna è rappresentata dal sito impiantialivelli.it che contiene, per i professionisti del settore, materiali utili che permettono di rimanere sempre aggiornati nonché di divulgare contenuti tecnici ai propri clienti/interlocutori.

PROSIEL ANNUNCIA LA APP DEL LIBRETTO DI IMPIANTO ELETTRICO:

 E' online la App del Libretto d’Impianto Elettrico, che mira a promuovere la sicurezza elettrica in ogni abitazione.

Si tratta di una App facile e intuitiva, contenente tutte le istruzioni d’uso e manutenzione delle apparecchiature che formano l’impianto, le eventuali garanzie allegate e ogni informazione fornita dall’impresa installatrice per la sua migliore gestione affinché l’utente abbia la possibilità di adempiere i suoi obblighi di legge in ambito di manutenzione, secondo l’articolo 8 del Decreto Ministeriale 37/08.

La App assolve anche ad una funzione di archiviazione digitale, memorizzando tutti i dati di identificazione dell’impianto, dello storico delle imprese installatrici che hanno eseguito lavori e di promemoria infatti indica la frequenza prevista dall’impresa installatrice per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria affinché l’impianto mantenga le caratteristiche di sicurezza e prestazione di progetto.

L’applicazione è disponibile per tutti i device mobili (smartphone, tablet) e in versione desktop per pc e laptop. Il download è gratuito dagli store online, per tutti i sistemi operativi attualmente in uso IOS, Android e Windows.

MR. VOLT, CHIARA, HENRY E WATTSON: I NUOVI SUPEREROI DI IMPIANTI A LIVELLI

Approdano sul sito di Impianti a Livelli nuovi super eroi… i loro poteri non sono magici e nemmeno molto straordinari.

Sono professionisti con una marcia in più, sono un tecnico specializzato, un’ingegnere, uno specialista e un installatore.

Il loro compito sarà quello di comunicare e diffondere la conoscenza in materia di impianti elettrici a livelli, informando utenti finali e installatori con notizie sempre aggiornate e utili.

Newsletter, social, rubriche e contenuti… tutti gli strumenti di comunicazione di Impianti a Livelli saranno da loro firmati.

MCE Mostra Convegno Expocomfort – Milano, 15-18 marzo 2016

ANIE partner della manifestazione nell’area That’Smart, dedicata alle tecnologie impiantistiche del mondo elettrico per home & building automation, smart metering, energie rinnovabili elettriche ed electric mobility

Mostra Convegno Expocomfort si terrà a Rho Fiera Milano dal 15 al 18 marzo. ANIE ha stretto una partnership con Reed Exhibitions Italia, l’ente organizzatore della Fiera per l’Area THAT’S SMART, che svilupperà lo spazio dedicato alle tecnologie impiantistiche legate al mondo elettrico.

L’obiettivo è quello di evidenziare il ruolo centrale delle tecnologie elettriche nell’edificio, la loro integrazione con tutti gli impianti, il concetto di interconnessione e l’evoluzione del settore dei servizi di operations & maintenance.

That’s Smart in circa 1000 metri quadri svilupperà focus su quattro tematiche: home & building automation, smart metering, energie rinnovabili elettriche ed electric mobility.

That’s Smart offrirà quindi ai visitatori una vetrina speciale, complementare al tradizionale panorama espositivo di MCE, per far comprendere al meglio come un’intelligente integrazione degli impianti, grazie all’uso di tecnologie innovative, sia in grado di migliorare la gestione dei flussi e dei consumi energetici per ridurre i costi degli edifici, aumentare il valore degli immobili e, al tempo stesso, promuovere uno sviluppo urbanistico intelligente capace di migliorare la qualità della vita.
That’s Smart offrirà anche un ricco programma di workshop e convegni organizzati con il supporto di uno speciale Comitato Scientifico, costituito dalle più importanti associazioni di settore e con la collaborazione di ANIE.

In particolare segnaliamo la presenza di ANIE nei seguenti workshop:

Mercoledì 16 marzo ore 14.30 - Cluster Home and Building automation

“Dalla gestione dei carichi ai Bacs: Progettare la Home & Building Automation al servizio dell’utente”: intervento di Filomena D’Arcangelo (Responsabile Area Tecnico Normativa e Ambiente di ANIE) sul tema “La H&B automation per uno stile di vita più sostenibile: norme, incentivi e soluzioni tecnologiche”

Giovedì 17 marzo ore 14.30 – Cluster Smart metering

“Monitorare per ridurre: dal progetto alla realizzazione degli interventi: tecnologie e monitoraggio remoto dei consumi”: intervento di Diego Gajani (Responsabile del gruppo Smart Metering ANIE) sul tema “Smart Metering in Europa e in Italia. Lo stato ad oggi e uno sguardo sul futuro”

Venerdì 18 marzo ore 14.00 – ANIMA Lounge

BiTech: il cuore tecnologico degli edifici. Tecnologie e building automation per il comfort” – Intervento di Daniele Pennati (ANIE Building) sul contributo della tecnologia elettrotecnica ed elettronica nell’edificio intelligente

In allegato il programma completo dei workshop di That’s Smart

Per informazioni su MCE consulta il sito: http://www.mcexpocomfort.it/

 

ANIE a Catania per l’8° Salone Nazionale Progetto Comfort 2016

Dal 14-Aprile-2016 Al 16-Aprile-2016

ANIE Federazione, ANIE Energia, ANIE Rinnovabili e CSI patrocinano l’ottava edizione di Progetto Comfort, che si terrà presso il Centro Fieristico Le Ciminiere di Catania dal 14 al 16 aprile 2016, evento dedicato alla sostenibilità energetica e alla promozione della green economy nei settori dell’energia, delle tecnologie per l’ambiente, delle costruzioni ecosostenibili, della domotica, della termoidraulica e dell’impiantistica civile e industriale.

La manifestazione è un punto di incontro significativo nel sud dell’Italia per tutti gli attori della filiera delle costruzioni orientati alla progettazione del sistema edificio-impianto con criteri eco sostenibili.

Progetto Comfort abbraccia i settori dell’impiantistica termoidraulica, della climatizzazione, delle energie rinnovabili, della domotica, dei materiali innovativi, rivolgendosi a un pubblico di aziende produttrici e tecnici specializzati, progettisti, impiantisti, installatori e manutentori, amministratori di condominio, energy manager e pubbliche amministrazioni.

Oltre che con uno stand istituzionale, ANIE sarà presente con un proprio convegno, in programma il giorno 15 aprile (ore 10.30, sala Ciclope) dal titolo: “L’integrazione delle tecnologie per la sostenibilità del sistema edificio: energie rinnovabili, sistemi di accumulo e automazione”

Per informazioni www.progettocomfort.org

BONUS FISCALE PER LE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E IMPIANTI ELETTRICI

La Legge di Stabilità approvata a fine 2013 ha prorogato il bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie, con raddoppio da 48.000 a 96.000 euro dell’ammontare complessivo delle spese detraibili per unità immobiliare, con i seguenti maggiori importi:

- nella misura del 50% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 fino al 31.12.2014

- nella misura del 40% per le spese sostenute dal 1° gennaio 2015 fino al 31.12.2015

Dopo il 31 dicembre 2015, il bonus non cesserà, ma potrà continuare ad essere fruito nella misura prevista “a regime” del 36% ed entro un limite massimo di spese detraibili di 48.000 euro per unità immobiliare

BONUS FISCALE 50% RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E IMPIANTI ELETTRICI

Con il decreto legge n. 63 del 4 giugno 2013 è stato approvato sino al 31.12 2013 l’aumento del bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie dal 36 al 50%, con raddoppio da 48.000 a 96.000 euro dell’ammontare complessivo delle spese detraibili per unità immobiliare, così come introdotto lo scorso anno a partire dal 26 giugno 2012.

Il bonus opera sotto forma di detrazione IRPEF per interventi di ristrutturazione delle abitazioni e delle parti comuni negli edifici residenziali.

Sono agevolabili:

la sostituzione dell’impianto elettrico o la sua integrazione per messa a norma, sia per gli impianti delle singole unità abitative che per quelli condominiali;interventi specifici sia per singole unità abitative che per parti condominiali.

Dopo il 31.12.2013 il bonus non cesserà ma potrà continuare ad essere fruito nella misura ridotta del 36% ed entro il limite massimo di spese detraibili di 48.000 euro per unità immobiliare.

Impianti a livelli: ANIE svela i segreti dell’impianto elettrico domestico

È stato presentata al SAIE di Bologna la nuova campagna di comunicazione di ANIE, che segue e aggiorna quella già promossa dalla Federazione nel 2011, con una nuova immagine grafica, nuovi personaggi e un nuovo target, quello del consumer. Inoltre il focus comunicativo si sposta sul Livello domotico, per spiegare quali vantaggi può portare la tecnologia domotica in termini di sicurezza, comfort, qualità della vita, efficienza, a seconda del tipo di utente che abita la casa.

UN FUTURO A NORMA... PER UNA CASA EVOLUTA

Parliamo di una questione da non sottovalutare: quella degli impianti elettrici non a norma. Secondo le stime sono 8 milioni le abitazioni dotate di impianti non conformi. Un valido aiuto? Il Libretto di Impianto elaborato da Prosiel: per controllare la salute dell’impianto, che sia di livello base, standard o domotico. Con un occhio alle opportunità offerte dall’impiantistica più evoluta.

Impianti a Livelli: domotica e sicurezza elettrica

ANIE Federazione

Il problema della sicurezza tra le mura domestiche è un fenomeno dai costi sociali altissimi, che sempre più si pone al centro dell’attenzione di cittadini, media e istituzioni. Una risposta concreta può venire dalla domotica, erroneamente considerata un lusso riservato a pochi. ANIE si pone al fi anco di cittadini e addetti del settore per sensibilizzarli sulle possibilità offerte dagli ‘Impianti a Livelli’ e sui vantaggi del Livello 3, quello domotico.

Il senso di insicurezza dei cittadini è ormai diventato oggetto di studi e ricerche che riconoscono in esso un fenomeno sociale dall’inevitabile e negativa influenza sullo stato di benessere della popolazione e che sempre di più si pone al centro dell’attenzione non solo dei cittadini, ma anche dei media e delle istituzioni. Questa preoccupazione si concretizza in maniera particolarmente acuta quando si tratta degli ambienti domestici: l’ISTAT sottolinea che soprattutto dal 2006 il fenomeno dei furti in abitazione si è intensificato, soprattutto nel Nord. A fronte quindi di questo scenario, emerge in maniera sempre più forte la necessità di ricorrere a tecnologie di security che proteggano le mura di casa e l’ambiente domestico in generale. Una risposta concreta arriva dalla domotica – sinonimo di sicurezza – che permette un controllo automatico, rapido e semplice delle funzioni della propria abitazione. Basti pensare ai sistemi di antintrusione, videocontrollo e videocitofonia o alla possibilità di inserire svariati tipi di allarmi tecnici. La domotica viene spesso intesa, a torto, come un lusso che pochi si possono permettere, ma non è così: si tratta di un sistema di tecnologie integrato che può davvero cambiare la vita. I numeri, seppure ancora piccoli, stanno diventando significativi: negli ultimi vent’anni in Italia è stato realizzato con sistema domotico circa il 15% delle nuove abitazioni (…).